Pasta madre+ricette

Lundi 17 mai 1 17 /05 /Mai 17:26

 

Anche qui non posto la ricetta visto che la trovate nel post dedicato al pane integralissimo, ho solo usato una farina chiamata " farina contadina" (comperata alla migros) una farina mista ( il 90% frumento 10% spelta 10% segale). Anche qui il pane era veramente buono.

 

pane-contadino2-copie.jpg

 

pane-contadino1-copie.jpg

Par tata - Publié dans : Pasta madre+ricette
Scrivimi un commento - Voir les 0 commentaires
Vendredi 14 mai 5 14 /05 /Mai 16:33

Ecco la mia pasta madre recuperata anzi resuscitata L'avevo abbandonata per più di un mese in frigorifero (come già detto nel post del pane integrale) ma in una settimana sono riuscita a riattivarla, facendo giorno dopo giorno dei rinfreschi. Ora il pane lo preparo ogni 2-3 giorni e il lievito lo tengo in un cassetto e se per caso non intendo panificare lo metto chiuso in frigorifero. Per ora lo rinfresco con la farina integrale, visto lo scopo di avere sempre del pane integrale da mangiare, visto che quello bianco proprio non mi piace.

pasta-madre1-copie.jpg

 

pasta-madre22-copie.jpg

 

A presto con nuove ricette con il lievito naturale

Par tata - Publié dans : Pasta madre+ricette
Scrivimi un commento - Voir les 0 commentaires
Mardi 11 mai 2 11 /05 /Mai 10:26

La mia pasta madre giaceva in frigorifero per più di 30 giorni senza essere stata rinfrescata...già pensavo di buttarla via, ma visto che non aveva muffe e altro ho provato a rinfrescarla per una settimana giorno dopo giorno con farina integrale e difatti è risuscitata, per ora raddoppia in circa 4-5 ore ma però il pane preparato è venuto a dir poco buono, anche se pesava tantissimo. Nei prossimi giorni altre prove di pane integrale visto che è difficile trovare un pane integrale senza latticini, olii, ecc e si nel pane integrale c'è sempre un casino di ingredienti e allora me lo preparo io con solo farina, acqua e sale.

pane1-copie.jpg


Questo pane l'ho preparato nell'arco di una giornata, partendo proprio al mattino a colazione, cominciando con il rinfresco della pasta madre.

A COLAZIONE:

Allora per iniziare rinfrescate 100 gr di pasta madre con 100 gr di farina integrale, 1 cucchiaino di zucchero o malto e acqua (circa 50-70 ml). Mettete a lievitare nel forno spento ma con la luce accesa per circa 3-4 ore.

 

DOPO PRANZO:

Passate le ore di lievitazione (la mia aveva quasi raddoppiato di volume) prendete circa 260 gr di pasta madre ( grammi ottenuti con la mia) appena rinfrescata e fatela sciogliere in 50-70 gr di acqua con un cucchiaino di malto poi aggiungete 1/2 kg di farina integrale (io ho usato la farina integrale bio della Migros) e 1 cucchiaino abbondante di sale himlayano e acqua a sufficienza (circa 280-300gr). Impastate a lungo fino a quando l'impasto risulterà elastico.

Mettere l'impasto in una scodella e lasciate lievitare fino al raddoppio (per me erano le 14.30 e l'ho infornata verso le 19.00) circa 4 ore coperta con un panno sempre nel forno spento ma con la lampadina accesa.

 

PRIMA O DOPO DI CENA

Una volta lievitato date la forma che volete e mettetelo su una teglia ricoperta da carta da forno e fate lievitare ancora una mezz'oretta/oretta e intanto accendete il forno a 180 gradi circa con dentro una bacinella di acqua (per far si che la crosta non diventi troppo dura). Infornate per 30-40 minuti (a dipendenza della grandezza del vostro pane e anche tipo di forno).


Ricordatevi sempre di tenere un pezzetto di pasta madre da rinfrescare per preparare altri pani, dolci, ecc.....

pane2-copie.jpg  

 

Questa ricetta l'ho presa dal libro Corso di cucina di Elena Beltrametti.


Par tata - Publié dans : Pasta madre+ricette
Scrivimi un commento - Voir les 0 commentaires
Jeudi 30 avril 4 30 /04 /Avr 18:02


Durante questi giorni mi stò dando alla panificazione, il pane sulla sinistra è quello d'avena (ricetta di chicca che la trovate qui) quello in alto è un pane inventato sul momento con 100 gr di farina integrale di segale, 400 gr di farina bianca bio, circa 190 gr di pasta madre (anche di meno), 1 c di malto di frumento, 1 c di sale himalayano, acqua q.b. La ricetta non la scrivo perchè girovagando su internet ci sono tante spiegazioni  come fare il pane. Da quello che ho capito io per fare un pane semplice e se la vostra pasta madre è bella arzilla basta fare un rinfresco  al pomeriggio, poi appena raddoppia (in un paio di ore) la si può utilizzare per fare il vostro pane mescolandola con gli altri ingredienti (ricordatevi di tenerne un pezzetto da rinfrescare) poi la si fà lievitare per tutta la notte o almeno 6-7 ore circa. Poi si sgonfia la pasta lievitata e gli si dà la forma che si vuole, spennellandola con acqua o latte veg si può passarla su semi vari (avena, lino, girasole, papavero,ecc). Poi un'altro riposo sempre in un luogo caldo e coperta per 3-4 ore. Il pane lo cuocio in forno preriscaldato a 300 gradi circa per 8 minuti poi il resto a 200 gradi (pane medio 35 minuti a 200 gradi) fino ad ora ha funzionato questo metodo, anche se devo ancora fare parecchia esperienza...

Risultato per me dei due pani qua sopra tutti e due molto buoni anche se quello di avena era un po' troppo acido.
Risultato per mio marito; quello all'avena troppo acido e l'altro molto buono.
Comunque non è finita qui...ho preparato anche un'altro pane, l'unico problema di quest'ultimo che ho  dimenticato di aggiungere il sale, ormai con in giro i tre bimbi mi sono proprio dimenticata anche se ce l'avevo sotto il naso, inventato anche questo sul momento: 100 gr di farina di farro integrale, 380 gr di farina bainca bio, 20 gr di farina integrale bio, 160 gr di pasta madre, 1 c di malto di frumento, 1 c di sale (non dimenticatelo,eheheh), acqua quanto basta. Anche con questo pane il risultato è ottimo anche se non è salato. L'avevo anche dimenticato durante l'ultima lievitazione, che invece di 3-4 ore erano passate più di 6 ore ma il risultato finale è sempre stato ottimo, una volta raggiunto il massimo della lievitatura si era afflosciato, ed è per questo che sono così piatti!!!

I miei esperimenti da panettiera continuano, e continuerò a postarli ;-)
Par tata - Publié dans : Pasta madre+ricette
Scrivimi un commento - Voir les 5 commentaires
Mercredi 29 avril 3 29 /04 /Avr 17:44

Ingredienti:
160 gr di pasta madre già rinforzata
90 gr di zucchero Mascobado
50 gr burro di soja provamel ammorbidito
2 dl di yogurt di soja nature e mescolato con 1/2 limone spremuto
5 gr  di sale
2 punte di coltello di vaniglia in polvere bio
350 gr di farina per treccia (coop Svizzera)

Procedimento:
Mescolate tutti gli ingredienti con il kenwood o a mano fino a trovarsi un' impasto morbido ma compatto. Fate lievitare in forno spento (coperto con un telo umido) fino al raddoppio (circa 3 ore?). Poi date all'impasto la forma che volete, io l'ho semplicemente messo in uno stampo da cake. Lasciate lievitare ancora 3-4 ore. Io purtroppo l'ho lasciato di più circa 7 ore e cominciava la superficie a spaccarsi...
Preriscaldare il forno a 200 gradi per 20 minuti poi toglierlo dallo stampo e cuocere ancora per 10 minuti circa.
Devo dire che nonostante non sia di buon aspetto il gusto è buono e rimane morbido, tipo un pane da toast ma dolce.
Sono solo ai primi impasti paniferi con la mia pasta madre, spero di migliorare ;-)


Par tata - Publié dans : Pasta madre+ricette
Scrivimi un commento - Voir les 2 commentaires
Mercredi 29 avril 3 29 /04 /Avr 17:22


Ho provato a rinforzare la mia pasta madre per poter fare un pane brioche, dagli ingredienti che vi posto dovreste ottenere 300 gr di pasta madre rinforzata...ma io sono riuscita a toglierne solo 200 gr, forse perchè la mia PM è ancora troppo giovane, comunque domani saprò come sarà uscito il mio pane brioche
per ora sta lievitando molto lentamente. Comunque per rafforzare la pasta madre vi occorre un telo da cucina pulito, corda da cucina o raffia, 50 gr di pasta madre, 400 gr di farina, 150 gr di acqua. Dovrete impastare bene la pasta madre con la farina e l'acqua, ottenendo un panetto. Questo panetto poi lo avvolgerete nel telo e lo legherete come un salame con la corda. Attendere 12 ore (ho visto anche qualcuno che parla di un'ora...ma forse è qualcos'altro). La pasta madre sarà rafforzata quando dalle trame del telo usciranno dei riccioli di pasta (vedi foto). Togliete solo la parte interna, in quanto quella esterna è solo crosta.




Nei prossimi giorni vi dirò se il mio pane brioche è riuscito bene...o no...

La ricetta l'ho trovata sul libro: FACCIAMO IL PANE  di Annalisa De Luca x la legatura
Par tata - Publié dans : Pasta madre+ricette
Scrivimi un commento - Voir les 0 commentaires
Mardi 31 mars 2 31 /03 /Mars 16:58
Due fotografie della mia pasta madre, all'inizio non l'ho trattata bene ma ora è in piena forma e sarebbe ora che inizi a panificare! I crakers sono stati un grande successo ne farò altri sicuramente!





Dopo 2-3 ore:
Par tata - Publié dans : Pasta madre+ricette
Scrivimi un commento - Voir les 0 commentaires
Mercredi 25 mars 3 25 /03 /Mars 05:48
Già l'anno scorso ho preparato un po' di crakers prima di iniziare a panificare, e devo dire che sono molto buoni, appena sfornati spariscono in un batter d'occhio.
La ricetta è sempre uguale solamente ho usato olio d'oliva invece della margarina.


PS.: la ricetta è uguale a quella dell'anno scorso, ho solo annotato di colore diverso le modifiche che ho fatto:

INGREDIENTI:
300 gr di pasta madre rinfrescata la sera prima
60 gr di margarina non idrogenata * 60 gr di olio d'oliva extra vergine *
30 gr olio
250 gr farina
120 gr acqua
2 cucchiaini di sale
a piacere semi di sesamo o di papavero  * 1 C rosmarino tagliato finemente + 1 C olive taggiasche tagliate sottilmente + sale himalaya grosso q.b. *


E S E C U Z I O N E
Mettere la farina sul tavolo di lavoro e formare una fontana, al centro mettere la pasta madre, la
margarina
, l’olio e il sale.
Aggiungere piano piano l’acqua e lavorare bene l’impasto.
A questo punto si può lasciare naturale oppure dividere (io l'ho diviso in tre parti)






 l’impasto ed aggiungere ad una parte i semi il rosmarino


, un'altra le olive



 e
l’altra parte lasciarla naturale.



Lasciare riposare 4 ore, la pasta non lieviterà molto.
Tirare con il matterello o la macchina per la pasta delle sfoglie (io ho usato il mattarello), dividere in rettangoli e bucherellare la
superficie di ogni pezzo con la forchetta.
Volendo si possono salare ancora leggermente in superficie altrimenti lasciarli così.
Cottura a 190°C per circa 15 minuti.
Controllare il grado di cottura desiderato e sfornare.



Ripeto: sono buonissimi
Par tata - Publié dans : Pasta madre+ricette
Scrivimi un commento - Voir les 1 commentaires
Dimanche 8 février 7 08 /02 /Fév 19:41
Ecco come ho ri-fatto la mia pasta madre (la ricetta è quella usata anche l'anno scorso ed è di Verdecomelavita solo che questa volta ho usato pocchissimo pomodoro ;-).

Circa un'anno fa ho preparato la pasta madre ma poi non sono più riuscita a starci dietro e perciò l'ho abbandonata...in più non sapevo che si poteva congelare, essicare, ecc...vabbè stasera ho avuto l'idea di ricominciare a prepararla e speriamo che riesco a tenerla in vita :-)

Per iniziare ho fatto così

Impastato in una ciotola di vetro 200 gr di farina bianca bio (coop Svizzera) con 1 cucchiaio di succo di pomodoro e circa 120 gr di acqua tiepida (che va aggiunta pian piano). Ho unto una ciotola di vetro grande con un po' d'olio d'oliva e ho messo il mio ceppo e fatto due tagli incrociati, coperto il tutto con un piatto e messo in forno con la lucina accesa e anche dei pezzetti di mela per "inquinare" l'ambiente...vedremo...

Ecco come si prese
ntava con le fotografie:
LA SERA PRIMA (appena preparata)


IL GIORNO DOPO ORE 10.00 (circa dopo 15 ore)


IL SECONDO GIORNO ORE 18.30 (circa dopo 56 ore)


Eccoci pronti con il primo rinfresco con 100 gr di pasta madre + 100 gr di farina bianca (coop Svizzera) + 50 gr di acqua
Ho impastato  bene (il mio risultava un po' appicciocoso) poi l'ho messo in un vaso di vetro (per un giorno in quel vaso ho messo delle uvette per creare un microclima ideale, poi le ho tolte prima di metterci la pasta madre...
ECCOLA QUI: (appena rinfrescata)


E QUI IL GIORNO DOPO:

Come primo rinfresco non c'è male, direi che ha lievitato parecchio anche se non c'è ancora una bella alveolatura...ma siamo proprio agli inizi...
Ora bisogna aver cura della pasta madre facendo rinfreschi (come da ricetta postata sopra) ogni 3 giorni se la si tiene in un armadio e invece una volta alla settimana se la si tiene in frigorifero ma attenti che prima di usarla dovrete rinfrescarla un paio di volte visto che con il freddo perde un po' di "potenza".
Ma visto che siamo proprio all'inizio non cominceremo ancora  a panificare ci limiteremo a preparare crakers e grissini durante il primo mese poi potremo cominciare pian piano a preparare pani e altre prelibatezze..più la pasta madre è vecchia e più il rendimento sarà migliore. Speriamo che la mia pasta madre avrà una durata maggiore di quella dell'anno scorso...poi ho scoperto che la si può anche congelare (se per caso non riesco più a starci dietro) ma però non so per quanto tempo possa stare congelata!!???




Quando ho trasferito il vecchio blog su questo sono andati persi i commenti ma quelli inerenti alla pasta madre li voglio riunire qui (quelli utili..non tutti):

Roberta: ...Un consiglio: nel vasetto che utilizzerai per fare la PM tienici delle uvette secche, chiuse, poi toglile e senza lavare il vasetto usalo per la PM avrài creato un microclima molto accogliente per gli enzimi
ciao...

Sempre da Roberta ma qui era una e-mail: (le avevo fatto delle domande l'anno scorso)

VEGANSWISS: ho visto che se copro con uno strofinaccio umido se mi dimentico di
umidirlo la pasta madre fa la crosticina invece se uso un film di cucina
va benissimo

ROBERTA/è vero bisogna sempre ricordarsi di tenerlo umido altrimenti si secca
la PM, io lo preferisco al film da cucina ma se tu ti trovi bene va bene
anche la tua soluzione/

VEGANSWISS: quando faccio i rinfreschi la pasta devo lavorarla tanto oppure il
tanto che basta per formare un'impasto omogeneo/

ROBERTA: il rinfresco non è necessario che sia una lunga operazione tipo quella
che fai per fare il pane, io uso la macchina del pane che ho comprato
alla LIDL, solo per impastare quindi vado bene con il programma impasto
da 15 minuti.
/

VEGANSWISS la pasta madre dev'essere piuttosto liquida oppure più soda? ho visto
che all'inizio quella di vera era abbastanza fluida.../

ROBERTAla ricetta della pasta madre che ho mandato a Vera per pubblicarla sul
suo sito visto che io non ne ho uno mio prevede che la PM sia fluida
tipo pastella solo all'inizio poi deve sempre essere tipo impasto da pizza

/
VEGANSWISS
meglio tenerla in frigo o in uno scaffale?
ROBERTA/dipende dalla frequenza di utilizzo. Fuori dal frigo devi rinfrescarla
più spesso, tipo ogni 3 gg dentro il frigo ogni 7-8 gg/

VEGANSWISS in che proporzione posso usarla per preparare il
pane,pizza,panini,ecc? o in una ricetta c'è un calcolo per sapere quanta
pasta madre devo usare al posto del lievito di birra indicato?

ROBERTA/la proporzione è circa 200 250 gr ogni 500 gr di farina ma comunque ti
mando alcune ricette se vuoi con tutte le proporzioni.
Tieni presente che un cubetto di lievito di birra da 25 gr ha una
lievitazione di 2 ore, mezzo di circa 4-5 ore la PM di 8-12 ore.

Se troverò altri commenti inerenti alla pasta madre che avevo postato l'anno scorso sul blog che avevo le aggiungerò qui

Comunque le ricette sono state tutte trasferite sul mio blog e le trovate qui a sinistra nella collocazione: Pasta madre+ricette


Per ora è tutto ci faremo sentire ogni settimana fino a quando potrò iniziare a panificare per vedere come va e le prime ricette che farò (crakers, grissini,ecc)





Par tata - Publié dans : Pasta madre+ricette
Scrivimi un commento - Voir les 0 commentaires
Lundi 8 décembre 1 08 /12 /Déc 10:27
La ricetta è stata presa dal forum di Cookaround e la ricetta è di Pattypan la potete trovare QUI

Vi riporto brevemente la ricetta e i cambiamenti che ho fatto io (pochi).

Ingredienti per un "lunghino" piccolino:

200ml acqua
50 g lievito naturale
1 cucchiaino sale
200 g farina "0"
100 g. Farina manitoba. (E SI FINALMENTE SONO STATA IN ITALIA E L'HO COMPERATA ALLA BENNET, PERÒ NON L'HO TROVATA BIOLOGICA, NEL NEGOZIETTO DOVE ANDIAMO DI SOLITO NON NE AVEVANO PIÙ)

Procedimento

Sciogliete la Pasta madre (lievito) nell'acqua, poi aggiungete le farine e il sale (anche se io ne avrei messo un po' di più). Impastate bene almeno 10-15 minuti (io ho usato il kenwood).
Formate una palla e lasciate lievitare per circa 2 ore. Al termine formate un filoncino arrotolando la pasta su se stessa e poggiatelo su un vassoio. Coprite e lasciare lievitare tutta una notte (nella ricetta originale c'era su per tre ore). La mia pasta non ha lievitato un granchè, forse perchè ho usato la PM da tre giorni fuori dal frigo?booo Magari avrei dovuto rinfrescarla il giorno prima.
Trascorso il tempo, fate dei tagli obliqui (io ho dimenticato ma pazienza), spennellate con un pò di acqua e infornate per 35-40 minuti finchè la superficie risulti dorata.





RISULTATO:
Il pane è riuscito croccante e buonissimo, sono molto soddisfatta di questo mio primo esperimento di pane con la mia PM . La crosta mi sembrava un po' duretta (cosa che mi succede molto spesso) la prossima volta metterò dell'acqua in forno e vedremo...
Par tata - Publié dans : Pasta madre+ricette
Scrivimi un commento - Voir les 0 commentaires
Mardi 2 décembre 2 02 /12 /Déc 15:40
Ecco le mie tre bimbe a circa un mesetto dalla loro creazione ;-) Le due con la farina bianca straboccano quasi sempre, quella con la farina integrale cresce bene anche lei ma uso sempre meno PM. Ne avevo altre ma le ho gettate perchè era un lavoraccio, ora rimango con queste tre, chi ne volesse un pochino me lo dica pure che la posso spedire (qua in Svizzera).

Par tata - Publié dans : Pasta madre+ricette
Scrivimi un commento - Voir les 0 commentaires
Lundi 1 décembre 1 01 /12 /Déc 15:36


Ricetta di Roberta

FETTE BISCOTTATE CON PM

Ingredienti:
600 g di farina
200 g dì latte di riso o soia o avena
100 g dì zucchero canna
1 cucchiaino di malto
100 g di olio semi girasole
la ricetta originale prevedeva 1 uovo da sostituire con quello che usi di solito al posto dell’uovo o
semplicemente aumentando il quantitativo del latte.
250 gr di pasta madre
un pizzico di sale

ESECUZIONE
Sciogliere la pasta madre con 100 gr di latte, 1 cucchiaio di zucchero e 100 gr di farina.
Impastare e lasciare lievitare mezz'ora circa.
L'impasto è molto morbido per cui la macchina del pane facilita.
Dopodichè aggiungere la rimanente farina, il rimanente zucchero, l'olio, il rimanente latte, il malto e un
pizzico di sale.
Impastare a lungo, l'impasto sarà molto elastico.
Mettere a lievitare in uno stampo, io uso quello quadrato 24x24 ricoperto di carta forno bagnata e
strizzata, e mettere a lievitare in forno spento con la luce accesa per circa 7 ore con PM .
Infornare a 180° con forno ventilato per 30 minuti circa.
Sfornare a mettere a raffreddare su una gratella, meglio se per tutto un giorno o per tutta la notte.
Il pane deve essere ben freddo per poterlo tagliare bene altrimenti si rovinano le fette, io lo lascio tutta la
notte poi la mattina ci facciamo anche colazione con un paio di fette senza biscottatura visto che è simile ad
un pan brioche.
Tagliare a fette
e biscottare in forno a 160° per 20 minuti circa controllando il grado di biscottatura e girandole dopo 10
minuti.


Ecco le mie prime fette biscottate, la pasta non ha lievitato tantissimo (vedi foto sotto)  ma sono riuscite buone lo stesso :-)



Ecco la mia pasta alla fine della lievitazione:  (forse dovrei avere uno stampo un po' più altino)



Ora devo procurarmi un po' di farina Manitoba in Italia.



Noi invece di fette biscottate li chiamiamo Zwieback



Ciao a tutti e alla prossima ricetta con la PM, mi sto divertendo moltissimo a panificare con la mia PM ;-)
Par tata - Publié dans : Pasta madre+ricette
Scrivimi un commento - Voir les 0 commentaires
Lundi 1 décembre 1 01 /12 /Déc 15:33
Per la ricetta qui e qui




Buonissime!!!!
Par tata - Publié dans : Pasta madre+ricette
Scrivimi un commento - Voir les 0 commentaires
Lundi 1 décembre 1 01 /12 /Déc 15:31
Sono riuscita a fare la mia prima focaccia con la PM, riuscita abbastanza bene. La pasta durante la prima lievitazione (tutta una notte)  ha lievitato bene, quasi il doppio...ma poi quando l'ho spianata e fatta ancora lievitare...non si è alzata tantissimo (l'ho lasciata una giornata). Comunque da mangiare molto buona e per niente acida o pesante. La prossima volta proverò a prepararla con la PM con farina integrale.

La ricetta è sempre di Roberta ;-) Che ringrazio tantissimo visto che mi sta dando sempre preziosi consigli e ricette buone anzi buonissime.

Ma vediamo la ricetta e la fotografia:


INGREDIENTI

500 g di farina 0  (io ho usato una normale farina visto che è impossibile a trovarsi qua in CH)
125 g di latte di soia
250 gr pasta madre
20 g di zucchero o malto
60 g di olio evo
acqua qb
10 g di sale


Esecuzione

Sciogliere la pasta madre in acqua tiepida ma non
calda, aggiungere la farina, il latte di soia, lo
zucchero o il malto, l’olio e per ultimo il sale.
Impastare bene il tutto quindi lasciate lievitare
coperto fino al raddoppio della pasta.
Stendetela sul tavolo da lavoro e spianatela con un
mattarello ripiegandola più volte su se stessa e
spianate di nuovo.
Non saltate la piegatura che serve a dare la giusta
consistenza alla focaccia.
Mettetela la pasta in una teglia, cospargete con
olio evo e lasciate raddoppiare ancora.
Con le dita bucate la pasta, salate con sale fino in
superficie e quindi versateci sopra dell’acqua mista
ad olio evo.
Cottura 15 minuti a 220°.
Varianti: in superficie olive nere o verdi snocciolate o
rosmarino secco.
Par tata - Publié dans : Pasta madre+ricette
Scrivimi un commento - Voir les 0 commentaires
Dimanche 30 novembre 7 30 /11 /Nov 15:22

Ecco la ricetta passata gentilmente da Roberta


GRISSINI CON PASTA MADRE

INGREDIENTI
200 GR PASTA MADRE
350 GR FARINA
32 GR OLIO EXTRA VERGINE DI OLIVA
8 GR SALE
ACQUA QUANTO BASTA



ESECUZIONE
Sciogliere la pasta madre in poca acqua tiepida quindi impastare con tutti gli altri
ingredienti.
Stendere l’impasto su un piano infarinato spennellare di olio evo la superficie e coprire
con un foglio di carta da cucina che poi userete per la cottura.
Lasciare lievitare per circa 4 ore quindi con un coltello affilato tagliare delle strisce sottili.
Fate scorrere le dita sotto l’impasto formando i grissini quindi poneteli su una teglia.
Lasciateli naturali oppure cospargeteli di semi di papavero o sale aromatizzato al
rosmarino.
COTTURA A 200°C PER 20-30 MINUTI dipende dal forno.
Controllare il grado di cottura desiderato facendo attenzione che non brucino le estremità.
Par tata - Publié dans : Pasta madre+ricette
Scrivimi un commento - Voir les 0 commentaires

Calendario

Juillet 2014
L M M J V S D
  1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31      
<< < > >>

Veganswiss di Marta

  • : Veganswiss
  • Veganswiss
  • : Sono una mamma con 4 bimbi veg e moglie di uno splendido vegetariano dalla nascita. Scrivo su questo blog per avere un diario delle mie disavventure in cucina e nel fai da te.
  • Contact
  • : 28/03/2008
  • : Cuisine nature ecologie bricolage Vegan Cuisine

Ultimi commenti

Vari Link

 

      

 

SHOP ON-LINE VEG

AUTOPRODUZIONE,

FAI DA TE e BIMBI

mamme,ecc...

 

LINK BLOG CUCINA VEGAN

 

LINK GIARDINAGGIO

 

LINK SITI VEG


BLOG VEGAN-CRUDISTI

 

RICETTARI VEG

VARI BLOG

 

FORUM VEG

 

CARTOLINE VEG

 

CONSERVANTI INFO


Le varietà di pane in Svizzera



GUIDE VEGAN





Lista prodotti vegan *fr*

Lista prodotti vegan + info "Svizzera"

FOTOGRAFIE ANIMALI

 

Articoli vari interessanti

Vacanze+Ristoranti veg

Losanna
  1. Ristorante dhanyaa vegetariano e indiano
Basilea
  1. Ristorante Countrylife
Zurigo
  1. Ristorante SamSeS
  2. Ristorante Meridian
  3. Ristorante Tibits
  4. Ristorante Hiltl
Ponte Capriasca
  1. Trattoria del cenacolo

Eco-villaggi:

Juscogens


Animali

Vacanze a quattro zampe
(Arogno - Monte Generoso - Ticino Svizzera)


In libreria

Cerca nel blog

Syndication

  • Flux RSS des articles
Créer un blog gratuit sur over-blog.com - Contact - C.G.U. - Rémunération en droits d'auteur - Signaler un abus - Articles les plus commentés